lunedì 25 marzo 2013

Torta gelato con copertura alla frutta




Ciao a tutti,
questa torta risale a qualche anno fa,
in occasione di un mio compleanno.
E'una torta gelato con copertura alla frutta
io non sono brava con MMF, PDZ ecc... e già ho fatto fatica a realizzare questa!!

La base è la mia
ne ho preparate 2 da una dose e mezza l'una
in uno stampo quadrato da 24 di lato


come vedete una è venuta più colorata dell'altra
perchè in una ho usato le uova del supermercato
e nell'altra ho usato le uova del pollaio di mia suocera
molto più colorate..
poi ho scavato l'interno tenendo un guscio di circa un centimetro,
l'ho spruzzato con un po' di liquore e l'ho riempito
con 2 litri di gelato ammorbidito,
una alla fragola e l'altra alla banana.
Ho spennellato i bordi con della marmellata riscaldata


ho richiuso il tutto


poi l'ho avvolto con della pellicola trasparente
e ho lasciato in freezer per un giorno.
Ho mescolato circa 400 g di confettura di albicocche
in una casseruola su fiamma bassa e ho aggiunto un po' di liquore.
Ho spalmato la glassa sul dolce, ho fatto aderire la fettine di kiwi e banana
e ho spennellato sopra dell'altra glassa.
Per finire ho decorato il centro con frutti di bosco.


qualche dettaglio


e questa è la fettona


una torta di compleanno semplice, ma molto buona
Ciao a tutti!!

Ciambellone del bar con pentola fornetto




Il titolo della ricetta dice proprio "Ciambellone del bar"..
Sarà che io i bar non li frequento molto, ma qui a Verona  di ciambelloni nei bar non se ne vedono..si trovano solo brioches o bomboloni...quindi non so' con certezza se sia l'autentico ciambellone del bar..

  • 400 g farina
  • 350 g zucchero
  • 6 uova
  • 150 ml latte
  • 100 ml olio di semi di girasole
  • 1 bustina lievito per dolci
  • pizzico di sale
  • scorza grattugiata di un limone

Per prima cosa montare gli albumi a neve ben ferma. In un'altra ciotola sbattere con le fruste elettriche i tuorli con lo zucchero per almeno 10 minuti. Aggiungere il latte, l'olio, la buccia di limone, la farina setacciata con il lievito e il sale, e amalgamare bene il tutto. Incorporare gli albumi montati a neve, mescolando con movimenti dall'alto verso il basso.
Versare il contenuto nella pentola fornetto imburrata ed infarinata, cospargere la superficie con dello zucchero semolato, oppure della granella di zucchero.
Io ho cotto i primi 5 minuti a fiamma media sul fornello medio, poi ho spostato la pentola sul fornello piccolo
e ho continuato la cottura a fuoco medio per circa 1 ora.
Buono e soffice, viene bello alto!!




Buona giornata!!
Barbara

Torta di mandorle e arance intere, in pentola fornetto




Liberamente ispirata alla ricetta di Donna Hay "Torta di arance intere". La ricetta l'ho vista nel blog di ClaudiaLei ha pubblicato la sua versione, io vi metto la mia.


  • 2 arance
  • 80 g di burro o margarina
  • 250 g di zucchero
  • 4 uova
  • 300 g di farina
  • 100 g di farina di mandorle oppure di mandorle macinate
  • 1 bustina di lievito
  • pizzico di sale
  • qualche cucchiaio di latte al bisogno

Per decorare
  • granella di zucchero
  • qualche mandorla con la pelle
  • qualche fettina di arancia
  • zucchero semolato
Lavare bene le arance, metterle in un pentolino e coprirle d'acqua. Portare a bollore e cuocere per circa 45-50 minuti o fino a quando le arance non saranno tenere. Farle raffreddare, tagliarle a spicchi, togliere gli eventuali semi e passarle al mixer in modo da ottenere una crema. Montare il burro morbido con lo zucchero e unire le uova, uno alla volta. Aggiungere la crema di arance, le mandorle macinate e la farina setacciata con lievito e sale. Se il composto risultasse troppo denso aggiungere qualche cucchiaio di latte.
Versare l'impasto nella pentola fornetto imburrata e infarinata, spargere un po' di granella di zucchero, o zucchero semolato, e qualche mandorla. Tagliare qualche fettina di arancia e decorare la torta, spolverizzare le arance con abbondante zucchero semolato, sistemare il coperchio e mettere sul fornello piccolo a fiamma alta per 5 minuti, poi abbassare leggermente, non al minimo però, e cuocere per circa 50 minuti (il tempo è indicativo, dipende dal fuoco e dal tipo di pentola).
Prima di sformare la torta fatela raffreddare leggermente nella pentola.
Le fettine di arancia vanno tagliate molto sottili, altrimenti la buccia resterà un po' duretta. Se non vi attira l'idea in sostituzione delle fettine potete grattugiare le buccia di arancia a julienne e farle bollire per qualche minuto in uno sciroppo preparato con 60 ml di acqua e 60 g di zucchero, dopodichè versate lo sciroppo e le scorzette sul dolce.
La torta è molto morbida e umida, il giorno dopo è ancora più buona


Vi auguro un buon fine settimana,
Barbara

Ciambellone caffelatte in pentola fornetto




La ricetta è quella di Katiagioia: 
Ciambellone al latte.
Se non l'avete ancora provato vi consiglio di farlo subito, è talmente buono!!
A me con questo ciambellone piace variare, a volte lo preparo bianco, come da ricetta, 


a volte variegato al cacao, 


oggi mi ispirava il caffè..
tutti e tre sempre nella pentola fornetto.
Per comodità riporto qui la ricetta di Katia con accanto le varianti.

Ingredienti:
600 g. farina
4 uova
400 g zucchero
2 bustine di lievito (io ne metto solo una)
400 g latte
300 g di olio di semi (ho messo 150 g di olio di semi e 150 g di olio extravergine di oliva)
un pizzico di sale
qualche goccia di aroma vaniglia o mandorla
caffè solubile (quantità a piacere, sciolto in 2 cucchiai di latte)
1 cucchiaino di cacao (facoltativo)

..................................

Montare le uova a temperatura ambiente con lo zucchero per circa 8 minuti.
Aggiungere l'olio e il latte
alternando con la farina setacciata con lievito e sale. 
Dividete l'impasto e aggiungete l'aroma a una metà e il caffè con il cacao all'altra.
Versate l'impasto bianco nella pentola fornetto imburrata e infarinata,
alternando con quello al caffè.
In superficie potete spolverizzare un po' di caffè solubile.
In questo caso ho usato la pentola fornetto da 28 cm, 
se avete quella da 24 potete dimezzare la quantità degli ingredienti.
Mettete sul fornello piccolo a fiamma alta per cinque minuti,
poi abbassate un po' e cuocete per 40-45 minuti.
I tempi potrebbero variare in base alla quantità di impasto,
al tipo di pentola e all'intensità del fuoco
Vale comunque la prova spiedino.


Buon fine settimana!!
Barbara

Confettura di susine




3 kg di Susine mature e già snocciolate
1,600 kg di zucchero
1 limone piccolo

Lavate le susine, asciugatele, snocciolatele e pesatele, le mie erano 3 kg.
Tagliatele a pezzetti grossolani lasciandoli cadere in una larga casseruola dai bordi un po' alti.
Unite il succo del limone con le scorzette tagliate a julienne e lo zucchero.
Mescolate e portare la casseruola sul fuoco facendo bollire a fuoco alto per far evaporare l'acqua di vegetazione e schiumando bene.
A questo punto dopo che tutta la schiuma sarà eliminata, se preferite una confettura bella liscia potete passare il tutto con un frullatore ad immersione, io non l'ho fatto poichè preferisco sentire i pezzi di frutta tipici della confettura.
Poi abbassate il fuoco e mescolare spesso per far amalgamare la frutta con lo zucchero.
Quando la confettura avrà raggiunto la giusta densità (ciò potrà richiedere anche 1 ora e mezza di cottura a fuoco dolce) toglietela dal fuoco e versatela subito a caldo nei vasetti, chiudendoli ermeticamente e capovolgendoli fino a raffreddamento.
Se desiderate diminuire il tempo di cottura della confettura potete usare una bustina di "Fruttapec".
Potete usare qualsiasi varietà di susine, la più consigliata è la "Regina Claudia" dalla polpa più dolce.
Invece se usate la varietà più scura, quella che ho usato io, dalla polpa più acidula,  potete diminuire leggermente il succo di limone, io non l'ho fatto perché amo le confetture dal gusto un po' acidulo, però non a tutti potrebbe piacere.
Eccola, buonissima!!!



Marmellata di fichi al Brandy





Ingredienti:
2,500 kg di fichi sani e ben maturi
1 kg di zucchero
1/2 limone
1 bicchierino di Brandy

Togliere il picciolo ai fichi (lasciare la buccia) e tagliarli a pezzetti raccogliendoli in una capace casseruola che non sia di alluminio e lasciarli riposare per un'oretta.
Unire lo zucchero, la scorzetta di limone grattugiata  e portare a bollore adagio mescolando continuamente e schiumando.
Quando la marmellata avrà raggiunto la giusta densità, dopo circa 40 minuti, mescolarvi il bicchierino di Brandy e il succo di limone.
Far cuocere ancora un pochino mescolando spesso per evitare che si attacchi sul fondo.
Versarla nei vasetti ancora bollente, tappare subito e capovolgere i vasetti per ottenere il sottovuoto.
Conservare i vasetti in luogo fresco e buio.
Buonissima nella crostata!!!


Torta soffice senza glutine al cocco e formaggio fresco




Una tortina soffice preparata con farina senza glutine; tutta per Laura, la ragazza di mio figlio.
Felice serata a tutti!!!

  • 3 uova medie
  • 80 ml di olio extravergine di oliva
  • 200 g di zucchero a velo
  • 250 g di formaggio fresco spalmabile (Robiola, Philadelphia, mascarpone, ricotta fresca)
  • 250 g di farina senza glutine (io Bi Aglut)
  • 1 bustina di lievito
  • pizzico di sale
  • 50 g di farina di cocco
  • 1 bicchierino di rum
  • 1 o 2 manciate a scelta tra: canditi, uvetta, gocce di cioccolato fondente
Con un mixer ad immersione emulsionate le uova, poi aggiungete a filo l'olio continuando a miscelare; il composto deve risultare omogeneo, quasi una maionese. Versate il composto in una ciotola e montate la crema ottenuta con lo zucchero a velo usando stavolta le fruste, quando sarà bello spumoso inserite il formaggio e il liquore. Incorporate a mano la farina senza glutine setacciata con lievito e sale e la farina di cocco. Per ultimo aggiungete i canditi.
Versate l'impasto in uno stampo imburrato e infarinato (con farina senza glutine) da 22/24 cm e infornate a 180°C per circa 40 minuti, vale però la prova stecchino.



Ciambellone panna e cacao in pentola fornetto




Cosa farne di 5 bottigliette di panna spray mezze vuote avanzate dal picnic di Pasquetta  (202) di mio figlio?
Ma una bella ciambella alla panna naturalmente!!!
A dire il vero questa non era proprio panna..si trattava infatti di"simil panna" spray vegetale 
che al naturale non mi piace affatto ma ho pensato che in un ciambellone ci potesse stare.
Naturalmente questa torta si può preparare anche con la vera panna.

500 g di farina
50 g di fecola di patate
200 g di zucchero (se lo volete più dolce aumentate anche di 100 g)
4 uova
270 ml di panna spray zuccherata (la quantità di panna che era rimasta nelle bombolette)
100 ml di latte
50 g di margarina fusa, raffreddata
buccia di un limone
1 bustina di lievito
pizzico di sale
2 cucchiai di cacao amaro

Sbattere le uova con 2 cucchiai di acqua calda,
aggiungere lo zucchero e continuare a sbattere fino a quando il composto si presenta bello schiumoso.
Unire la buccia di limone e la margarina.
Versare la panna alternando con la farina setacciata con la fecola, il sale e il lievito, per ultimo unire il latte.
Dividere il composto a metà e in una aggiungere 2 cucchiai di cacao setacciato e 2 cucchiai di latte.
Versare l'impasto bianco nella pentola fornetto imburrata e infarinata,
versare sopra l'impasto al cacao e mescolarlo un po' con i rebbi di una forchetta
(poco, altrimenti perde l'effetto variegato).
Cuocere sul fornello medio a fiamma media per 5 minuti, poi abbassare al minimo
(se necessario spostare la pentola sul fornello piccolo) e continuare la cottura per altri 40-45 minuti.
Sformare e far raffreddare su una gratella.



Un bel ciambellone morbido ma non troppo dolce,
ideale da inzuppare nel latte.
Buona serata,
Barbara

Ciambellone allo yogurt e cioccolato con pentola fornetto


(ricetta Paneangeli)



Ingredienti:
4 uova
250 gr zucchero a velo setacciato
la buccia grattugiata di un'arancia
un pizzico di sale
250 gr di yogurt bianco
150 ml olio di semi
300 gr farina 00 setacciata
100 gr amido di frumento setacciata
100 gr di cioccolato fondente tritato grossolanamente
1 bustina di lievito per dolci

Accendere il forno a 190 gradi
Sbattere a schiuma le uova, aggiungere lo zucchero
e la buccia d'arancia,
fino ad ottenere una massa cremosa.
Unire lo yogurt, l'olio, la farina e l'amido setacciati,
poi unire il cioccolato e da ultimo il lievito.
Versare l'impasto nella tortiera imburrata
e infarinata (da 24 cm.)
e infornare nella parte inferiore del forno preriscaldato
a 190 gradi per circa 45/50 minuti.
Vale sempre la prova stecchino.
Io l'ho cotto nella pentola fornetto per circa 45 minuti.




Ve lo consiglio, è buonissimo!!!
E' una dolce che sicuramente rifarò spesso,
Ciaoooo, Barbara

Torta a scacchiera





Per la base
Sciogliere 90 gr di cioccolato fondente,
montare a crema 180 gr di burro con 150 di zucchero,
unire uno alla volta 3 tuorli d'uovo, 200 g di farina, un cucchiaino di lievito,
il sale e un po' di latte se il composto fosse troppo denso.
Aggiungere 60 g di mandorle tritate, il cioccolato fuso
e gli albumi montati a neve con 50 g di zucchero.
Mettere nella tortiera e cuocere a 180° per 40 min.



fare raffreddare e tagliare a metà e bagnare con uno sciroppo
preparato con 50 g di zucchero, 60 ml di acqua e 90 ml di rum.


ho farcito il dolce con l'ottima
di Cookaround




ho lavorato 250 gr di marzapane con due cucchiai di cacao,
e ho ricoperto il dolce dopo averlo spalmato con qualche
cucchiaio di gelatina di albicocche


per la scacchiera ho fatto sciogliere 150 g di cioccolato bianco
e 150 di cioccolato fondente
l'ho steso su due fogli di carta da forno cm 23x10 circa,
l'ho fatto asciugare e ho ricavato 64 quadratini da circa 2 cm di lato
poi ho messo in frigo a raffreddare completamente


ho sistemato i quadretti sulla superficie del dolce


e con un po' di marzapane bianco ho decorato i lati ritagliando
dei decori con delle formine per biscotti
facendole aderire con un po' di gelatina di albicocche


con il marzapane bianco e al cioccolato ho formato le pedine
e le ho sistemate sulla scacchiera,
(gli scacchi per me erano troppo difficili da modellare...)
Per finire ho montato la panna,
ho aggiunto un po' della crema al cioccolato
e ho decorato il dolce.


questa è la fetta,


anche se non era perfetta devo dire che era molto buona!!
Ciao a tutti!!

Plum cake all'orzo con pentola fornetto




.Ecco la versione "pentola fornetto" del plum cake all'orzo della mia nonnina.
La ricetta la trovate qui


Con la {mia} pentola fornetto il tempo di cottura è di circa un'ora,
i primi dieci minuti a fuoco abbastanza alto, per dare una botta alla lievitazione,
poi abbassare a fuoco medio e portare a cottura.
Controllare la cottura di tanto in tanto con uno spiedino
fatto passare dai buchetti della pentola



Buono buono, a me piace inzupparlo nel latte alla mattina!!
Un saluto a tutti voi,
Barbara

Pan di spagna al profumo di limone




Ciao a tutti!!
Ho provato questo Pan di Spagna alternativo
tratto dal ricettario "Le dolcezze casalinghe",
è un PDS ideale per tutte le persone che, come me,
non amano affatto il sapore del Pds tradizionale, troppo ricco di uova.
Non è una novita ma mi è piaciuto il procedimento
e il fatto che contenga poche uova (in rapporto alla farina)
e il caratteristico sapore di frittata non si sente.

Ingredienti:
5 uova
300 g di zucchero
300 g di farina
100 ml di latte
1 cucchiaino di lievito in polvere (l'uso del lievito in polvere
da la possibilità di ridurre il quantitativo di uova impiegate)
succo di limone (la ricetta non specifica quanto,
io ho messo un cucchiaio ed ho aggiunto una fialetta di aroma limone)

Montate a neve gli albumi con 150 g di zucchero,
ci vorrà un po' di tempo ma il risultato deve essere questo,
una bella meringa lucida


battete i tuorli con il rimanente zucchero, il succo di limone
ed eventualmente anche la fialetta di aroma di limone
fino ad ottenere un composto schiumoso e soffice


amalgamatevi molto delicatamente gli albumi un po' alla volta


facendo attenzione a non smontare il composto


incorporate un po' alla volta la farina setacciata con il lievito


alternandola con il latte



Versate il tutto in uno stampo imburrato e infarinato,
l'ideale secondo me per queste dosi sarebbe uno stampo da 26 cm
ma non avendolo ho usato uno stampo da 28 cm
ed è venuto lo stesso abbastanza alto, circa 6 cm.


cuocete in forno preriscaldato a 175°C per circa 35 minuti,
ma regolatevi con il vostro forno,
io ho cotto a 150 °C prolungando di 10 minuti la cottura,
naturalmente fate la prova stecchino


questo è il sotto


e l'interno


è un Pan di Spagna morbido e sofficissimo,
se schiacciato torna al suo posto e non si sbriciola durante il taglio,
per non parlare del sapore non odora assolutamente di uova.
Buona serata a tutti!!

Barbara
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...